Guarda anche...

venerdì 31 gennaio 2014

Dimagrire con la Tisana dei Monaci Buddisti

Avete Mai Visto un Monaco Buddista in Sovrappeso? Perché i monaci buddisti sono tutti magri ed in salute? Perché non abbiamo mai visto un monaco buddista in sovrappeso? In oriente è conosciuto fin da tempi antichi che i monaci bevono quotidianamente una tisana allo scopo di mantenere la loro forma fisica e spirituale. 


A volte questi monaci pregano per ore, per giorni, senza sosta se non per bere la loro tisana. Essi riconoscono a questa tisana delle proprietà che non hanno nulla di miracoloso, ma che aiutano il corpo a purificarsi e quindi a disintossicarsi e ad espellere le tossine, i grassi, il colesterolo assunti durante la giornata. I primi accenni a questa tisana si trovano su degli scritti del XI secolo, citata come ‘la preziosa bevanda’, ma è certo che fin da tempi più antichi se ne conoscesse l'uso. La tisana contiene un mix di erbe, vegetali e pezzi di frutta, combinato con sapienza per aumentare le proprietà già conosciute di ogni ingrediente. Gli ingredienti principali sono: tulsi, citronella, aloe vera, antiossidanti sulfur dioxide, te verde, erbe aromatiche, petali di fiordaliso.


Verso il IV secolo d.C. alcuni insegnamenti sulla medicina furono raccolti in una serie di testi redatti in lingua sanscrita e noti con il nome di “Quattro Tantra” che furono portati in Tibet durante il regno del re Trisong Deutsen (730-786 d. C.). Questo monarca, con l’aiuto del medico tibetano Yuthog Yonten Gonpo riuniì alla sua corte un gran numero di medici provenienti da differenti Paesi (India, Cina, Nepal, Persia, Grecia ed altri ancora) allo scopo di rediger eun manuale di medicina per i Buddisti. Il risultato di questa consulta e del lavoro comune che ne seguì, fu la creazione di un organico complesso di insegnamenti medici le cui componenti teoriche furono condensate da Yuthog Yonten Gonpo nell'opera Gyud Shi (scritta in lingua tibetana), che è considerato il mantra della medicina buddista. Come elemento fondamentale pone il bere la Tisana almeno 3 volte al dì per preservare la purezza del corpo ed espellere le energie negative accumulate dall’imperfetto fisico terreno a contatto con le impurità della terra (= il cibo, le energie negative, le emozioni), energie che altrimenti corroderebbero il corpo lasciandolo invecchiare in maniera veloce.


Gli effetti dichiarati dai monaci sono: Disintossicare il Corpo dalle impurità, bruciare i grassi, fornire nutrimenti fondamentali a proseguire l'attività giornaliera, effetto energizzante. E’ noto che i monaci buddisti, oltre alla preghiera trascorrono molte ore facendo attività fisica, lavorando, facendo arti marziali, da dove prendono queste energie durante i loro periodi di digiuno? Bevono quotidianamente la tisana per rinvigorire il corpo, tenerlo in forma ed in attività, che per loro ha una forte valenza religiosa quale tempio del loro spirito. Come si Prepara? E’ molto semplice preparare la Tisana, basta metterla in acqua appena bollita per circa 3 minuti. La Tisana può essere bevuta FREDDA; mantiene tutte le sue proprietà ed il gusto inalterato. E’ possibile ordinare la TISANA DEI MONACI BUDDISTI direttamente da questo sito web, in contrassegno. 

giovedì 30 gennaio 2014

Arriva nelle sale il film su ''Belle e Sebastien'', tenera amicizia tra cane e bambino

Sbarca finalmente al cinema la storia dell'amicizia tra Belle e Sebastien. Belle e Sebastien sono legati da un rapporto di fiducia e di grande affetto: solo il bambino, fra gli abitanti del villaggio sulle Alpi francesi in cui è ambientata la storia, riesce a capire che Belle non è un cane “cattivo” cui dare la caccia perché diventato selvatico, ma solo un animale che ha sofferto perché aveva un padrone che lo maltrattava.

Non si tratta soltanto di una scelta dettata dalla “nostalgia” l'aver portato sul grande schermo la storia dell'orfanello e il Pastore dei Pireni, narrata da Cecile Aubry nel racconto per bambini “Belle e Sebastien”. Il rischio che correva il regista Nicolas Vanier era quello di puntare “solo” sui ricordi sentimentali di un pubblico ormai adulto, affezionato alla serie di racconti per piccini o anche al celebre cartone animato in onda negli anni '80, di cui tanti fra coloro che erano giovanissimi all'epoca ricorderanno senz'altro la sigla.

Posteshop

Fortunatamente, il cineasta francese ha affrontato il lavoro con molta umiltà e grande passione. Il risultato è che il racconto dell'amicizia fra un tenero orfanello di sette anni, Sebastien, interpretato dal sorprendente Felix Bossuet, e lo splendido Pastore dei Pirenei che ne diventa il compagno inseparabile, funziona perfettamente.

Offerta del mese: hosting tutto illimitato + template grafico a soli 59 Euro ! Non puoi perdertelo… clicca subito !

La storia comincia nel corso del 1900 in un villaggio dei Pirenei, tra la Spagna e la Francia dove Sebastien vive con il nonno adottivo e la nipote di lui. Il ragazzo non ha molti amici, perché non ha la madre ed è quindi preso in giro dagli altri ragazzi. Ma un giorno Sebastien incontra un enorme cane da montagna dei Pirenei bianco, accusato ingiustamente di terribili misfatti e che tutti gli abitanti del villaggio temono e cercano di catturare.

Fedele nel riportare i personaggi della saga originale (oltre al cane e al bambino tornano il nonno adottivo, il pastore Cesar, la "zia" Angelina, il medico del paese Guillaume), il film ha una dimensione storica forte: l'occupazione tedesca della Francia durante la guerra. La storia di amicizia di Belle e Sebastien si intreccia con quella dei partigiani che aiutano le persone a fuggire dai nazisti attraverso le montagne, verso la Svizzera.

fonte: rumors.it

mercoledì 29 gennaio 2014

Conosciamo Megan Montaner, la bella spagnola 'Pepa' de ''Il Segreto''


Megan Montaner was born in 1987 in Huesca, Aragón, Spain as Megan Gracia Montaner. She is an actress, known for Il segreto (2011), Gran Hotel (2011) and Amar en tiempos revueltos (2005). Megan is a make-up artist who became interested in acting while working in a TV show (imdb.com)

Vuoi vendere gli oggetti che non usi più?
Pubblica gratis un annuncio su Bakeca.it!

Il successo di Megan Montaner, anche al di fuori della sua Spagna, si deve al suo ruolo nella soap opera “Il segreto”. La stupenda attrice e modella Megan Gracia Montaner, classe 1987, nel corso di un’intervista alla rivista Telepiù ha svelato il suo esordio come attrice: “Sono stata attratta all’istante dal mondo della recitazione, mi sono resa conto che non volevo stare dietro la telecamera ma davanti”. Prima Megan Gale, poi Megan Fox. Adesso un’altra Megan ha rapito il cuore del pubblico televisivo italiano.

Il makeup è la tua passione?
Trova il corso che fa per te su Bakeca.it

Nel 2011 Megan Montaner viene convocata per il suo ruolo più importante, quello della giovane Pepa Aguirre nella soap opera “Il segreto”. In Italia, trasmessa su Canale 5 dal lunedì al sabato nel pomeriggio, e la domenica anche in prima serata, la soap opera ha ottenuto immediatamente un grande successo. La fiction, ambientata nei primi anni del Novecento, narra le vicissitudini della bella levatrice, dapprima ingannata dalla famiglia Castro, e in seguito scappata a Ponte Vecchio per ricostruirsi una vita. 


In un'altra intervista rilasciata a Silvia Toffanin nel salottino di “Verissimo” la bella attrice ha rivelato che girare la soap opera è stato molto faticoso: “Una volta ho addirittura chiesto che scrivessero sul copione che venissi ammazzata, perché qualche volta alla sera andavo a casa dal set sfinita”. La bella Megan è stata presto accontentata, dal momento che l’uscita di scena del suo personaggio sarà dovuta proprio alla morte di Pepa. Dopo 380 puntate, dinque, lascia il cast de Il segreto e si dedica alla beneficenza, partecipando al progetto Intermon Oxfarm. E’ fidanzata con un biologo e vuole diventare madre al più presto. 
Megan nasce a Huesca nel 1987 e intraprende gli studi per diventare truccatrice. Non passa molto tempo però prima che si accorga che il suo posto è sotto i riflettori e, raccolti i pochi risparmi, si trasferisce a Madrid. E’ ancora giovanissima: ha solo 18 anni quando inizia a studiare recitazione e i risultati non si fanno attendere, perché solo due anni dopo otterrà le prime partecipazioni televisive. Il pubblico inizia a conoscerla con Tiempo de descuento, La pecera de Eva e Vuelo, ma il successo arriverà un anno più tardi, nel 2011, quando viene scelta per far parte del cast de Il segreto.

fonte: http://www.daringtodo.com/

giovedì 16 gennaio 2014

Scanu si sfoga contro le case discografiche: ''Usano e gettano i ragazzi dei talent''


L'ex talent boy Valerio Scanu è un fiume in piena per l'intervista di “Repubblica”: le major non hanno a cuore i giovani talenti. “Chiunque acquisti notorietà grazie a un talent show corre il rischio di essere usato o poi gettato via dalle major del disco”, dichiara Valerio, che aggiunge: “Ad Amici questo rischio riguarda oltre il 95 per cento dei casi”.  Che dopo il successo nei talent-show la vita non sia rose e fiori è cosa ormai risaputa ma adesso ad esprimere senza mezzi termini come ci si sente se le cose non vanno proprio a gonfie vele come in casi eccezionali (come Marco Mengoni, Emma e Alessandra Amoroso), ci pensa Valerio Scanu, ventitreenne cantante sardo secondo classificato ad “Amici” nel 2008 e poi vincitore del Festival di Sanremo nel 2010. 


Il successo seguente alla partecipazione al prestigioso talent show televisivo, per lui ed altri, è stato una meteora svanita troppo presto, nonostante il prestigioso contratto strappato ad una major soltanto qualche anno fa. Secondo quanto afferma l’ex icona dei teenagers italiani, gran parte delle responsabilità di questa caduta dalle stelle alle stalle risiederebbe nelle segrete stanze dell’etichetta Emi, titolare dei diritti sulle sue produzioni ma ormai disinteressata al lavoro di un artista in parabola discendente.


L'artista, intervistato da “Repubblica”, ha parlato della sua parabola musicale, cercando di spiegare perché, dopo esser salito tanto in alto nel mondo discografico, è sceso giù e adesso, con le sue sole forze, sta cercando di riemergere. Scanu ha infatti scelto l'autoproduzione perché, a suo dire, le case discografiche non sono una garanzia per il percorso di un artista, soprattutto se proviene da un talent. Nel giro di nemmeno due anni, tra la fine del 2008 e l'inizio del 2010, il cantante sardo è stato risucchiato dal vortice del successo, ha visto la sua vita ribaltata ed è infine tornato in un fitto cono d'ombra. Qualcosa si è rotto: "Semplice" dice lui, "sono stato usato e gettato via dalla mia casa discografica".  Ma qual è il modo per “proteggersi” dal pericolo di essere sfruttati e dopo accantonati? “L'unico modo per salvarsi, usciti vittoriosi da un talent – dice Scanu - è farsi rappresentare da un manager, meglio se anche avvocato. Consiglio a tutti un talent per emergere ma se a 18 anni poi vinci e il tuo manager diventa la casa discografica, chi farà i tuoi interessi? Loro preferirebbero sempre importi i loro brani perché possiedono le edizioni. ”.

fonti: ''Rumors.it'' e ''La Repubblica''

martedì 14 gennaio 2014

Shakira e Rihanna duettano, arriva il bollente ''Can't remember to forget you''

La coppia musicale è di quelle che fanno tremare i polsi. E' uscito il nuovo singolo di Shakira in duetto con Rihanna dal titolo "Can't Remember To Forget You". Sulla copertina c'è uno scatto in cui sulle ginocchia di Shakira e distesa per terra c'è Rihanna, entrambe elegantissime ma con il giusto tocco di sensualità. Il nuovo disco della star colombiana uscirà nei primi mesi del 2014. Shakira è tornata, e non da sola: la sua partner è nientepopodimeno che Rihanna, con cui forma una coppia di artiste ad alto, altissimo tasso di sensualità. 


Rihanna è ormai abituata ai duetti e tutti quelli che sta facendo ultimamente le stanno venendo molto bene, come ''The Monster'' con Eminem, in cima alle classifiche americane e internazionali. Shakira è prontissima a tornare in pista con il nuovo album dopo la nascita del piccolo Milan avuto dal difensore del Barcellona Gerard Piquè, e a essere di nuovo giudice di ''The Voice America''.
Can’t Remember to Forget You è il primo pezzo davvero forte del 2014, soprattutto perché comunque vede la collaborazione di due “acerrime” nemiche del pop, due regine che hanno fatto sognare e che con questo pezzo hanno accostato due pubblici tanto diversi, eppure così simili. E’ arrivato il momento di ascoltare dunque la canzone-tormentone dell’inverno.

 (Rihanna)



La bionda colombiana mancava dal 2010 sulla scena musicale con materiale inedito. Brano orecchiabile, in cui le due particolari timbriche delle cantanti si sposano alla perfezione. Del resto, né l’una né l’altra sono novelline nelle collaborazioni: vi ricordate il duetto Shakira - Beyoncé Beautiful Liar? Per ora possiamo mostrare la copertina del pezzo che raffigura le due cantanti in una posa da urlo, ma aspettiamoci un video molto bollente in cui le due bellezze mozzafiato sfoggino movenze da capogiro.

 (Shakira)

Shakira sta ultimando la registrazione del suo nuovo album che uscirà il 25 marzo. Lunga è la lista delle collaborazioni che includono: John Hill (Santigold, Jay Z, The Vaccines), Kid Harpoon (Florence + The Machine, Calvin Harris), Greg Kurstin (P!nk, Kelly Clarkson, Katy Perry), Steve Mac (Kelly Clarkson, One Direction), Mark Bright (Carrie Underwood, Rascal Flatts), Busbee (P!nk, Lady Antebellum, Katy Perry) e The Messengers (Pitbull, Chris Brown, Christina Aguilera).



Andiamo dal pop, alle influenze rock, a quelle più latino/giamaicane, tanto da ricordare lo stile dei No Doubt in “Push and Shove”. Un ritorno in vecchio stile quello di Shakira, che si preanuncia un grande successo. Nell’album dovremmo trovare anche “Truth or Dare”, una canzone dal titolo “Beautiful Disaster” e un’altra “Zodiac Lover”, ma la cantante potrebbe benissimo rigettare queste tracce, nonostante le voci. Tornando al singolo, siamo di fronte ad una uptempo Pop radiofonica ed immediata. Shakira si occupa del ritornello, lyrics che entrano subito in testa mentre Rihanna aggiunge il suo carico per un pezzo che sicuramente otterrà risultati positivi su iTunes.

venerdì 3 gennaio 2014

Ricky Martin lascia il suo storico compagno


Il bel Ricky Martin è single: infatti, il famoso cantante portoricano si è separato dal compagno Carlos Gonzalez Abella, come comunicato mediante un annuncio ufficiale in cui viene dichiarato che la rottura è stata “amichevole”. Il 42enne vincitore del Grammy conferma dunque le voci di una sua rottura dal fidanzato di lunga data, l'agente di cambio Carlos Gonzalez Abella. La coppia si è detta addio dopo circa oltre quattro anni di frequentazione. A quanto pare, a giocare un ruolo fondamentale nella fine della storia è stata la lontananza tra i due. Martin e Abella hanno iniziato a frequentarsi all'inizio del 2008.


“Cambiamenti, oh... cambiamenti”, twittava Martin poco prima del nuovo anno. In seguito, tramite una nota dell'ufficio stampa è stata data la comunicazione ufficiale della fine del rapporto. “Ricky e Carlos hanno reciprocamente concordato di porre fine alla loro relazione, ma continuano ad essere uniti dall'amicizia e dalle esperienze condivise”. Martin è padre di 2 gemelli di 5 anni, Matteo e Valentino, avuti tramite una madre surrogata due anni prima del suo outing.  Ricky Martin aveva fatto outing, rivelando pubblicamente la sua omosessualità nel 2010 e un anno dopo, durante una serata di gala per il Gay and Lesbian Alliance Against Defamation a New York, aveva parlato di Carlos come del suo fidanzato.

fonte: http://www.rumors.it/notizie/76084/articolo.htm

giovedì 2 gennaio 2014

A Gabriel Garko piace il ruolo di ''cattivo''


Il sogno erotico di tutte le donne, Gabriel Garko, desidera al più presto tornare a vestire i panni del cattivo Nito Valdi nella fiction dal titolo «Il peccato e la vergogna 2». L'evento è prossimo, in quanto il 10 gennaio andrà in onda la seconda edizione della fortunata fiction in prima serata su Canale 5, e sebbene Garko assicura di non avere nulla nella realtà in comune con Valdi, si è molto divertito sul set della serie tv dove recita al fianco delle stupende Manuela Arcuri e Laura Torrisi. 

 (Laura Torrisi)

Ecco le parole rilasciate dal tenebroso Gabriel al settimanale ''Tv Sorrisi e Canzoni'': «Mi piace fare il cattivo. Con lui ho dato sfogo a tutto quello che pensavo fosse più scorretto, spietato e sadico: la cattiveria per il puro gusto di infliggere del male».

 (da Lanostratv.it)

Garko ha poi dichiarato di aver commesso anche lui degli errori nella vita di cui si è poi pentito, soprattutto in campo amoroso. «Ho sedotto la donna di un altro», ha dichiarato l'attore, aumentando in tal modo la sua immagine di latin lover impenitente, nella vita e sul set. Presto lo vedremo nel ruolo del Don Giovanni per eccellenza, ovvero Rodolfo Valentino, nella miniserie estiva biografica «Rodolfo Valentino – La leggenda». 

 (da Sorrisi.com)

Garko ha anche detto: «Più fai il cattivo, più le donne ti amano. Il fascino del proibito è una calamita. E poi mi piace interpretare personaggi diversi da me, altrimenti mi annoierei a morte. Io sono timido, in Tv mi ci devono trascinare con le catene. La gente pensa che esistano solo le due condizioni: o da solo o fidanzato. Io mi godo la mia libertà e non voglio sapere d’impegni. Ne ho già troppi sotto il profilo professionale. Quando giro un film, il mio umore muta: divento nervoso, e allora è difficile starmi accanto. Lo dico fin dal primo giorno: io non posso e non voglio cambiare. Cambio già tanto per il mio mestiere d’attore, che voglio conservare il privilegio d’essere me stesso con chi mi ama».

fonte: http://www.tio.ch/News/People/771801/Gabriel-Garko-Mi-piace-fare-il-cattivo/