Guarda anche...

mercoledì 14 dicembre 2016

Cancellare messaggi appena inviati su WhatsApp, arriva 'Revoke'


Premere il tasto ''Invio'' e pentirsene il secondo seguente è un'esperienza che chiunque abbia a che fare con chat e gruppi Whatsapp ha provato sulla sua pelle almeno una volta nella vita. Il desiderio di veder sparire quel messaggio inviato per errore al destinatario sbagliato potrebbe diventare presto realtà per gli utenti della celebre applicazione di messaggistica istantanea, almeno secondo quanto si può leggere su WABetaInfo. Whatsapp, acquistata dal CEO di Facebook Mark Zuckerberg nel 2014, sta pensando a come poter "revocare" il messaggio, probabilmente allo stesso modo di come succede con Gmail. 


Infatti, all'interno della versione di prova di Whatsapp 2.17.1.869 ci sarebbe la possiiblità di cancellare in mod definitivo un messaggio non soltanto dal proprio smartphone, ma anche da quello di chi lo ha ricevuto. L'opzione si chiama "revoke", e sarebbe già attiva nella beta di WhatsApp per iOS. Non si sa ancora in che maniera sarà possibile revocare il messaggio inviato, ma probabilmente il destinatario riceverà comunque una notifica di avviso, ma non ovviamente il contenuto del testo. 


Si tratta di una news che farà sicuramente felici i tanti utenti dell'applicazione a cui è capitato almeno una volta nella vita di sbagliare il destinatario di un messaggio (o di una foto), magari finito con grande imbarazzo nelle chat di gruppo di parenti, amici o colleghi di lavoro. Whatsapp Revoke arriva dopo alcune fantastiche novità come ad esempio la possibilità di video chiamarsi durante una conversazione in modo completamente gratuito.


domenica 4 dicembre 2016

Progettato spray nasale per curare il raffreddore


''Libereremo tutti dal raffreddore''. Con queste parole Andrea Civra, virologo e socio della startup Panoxyvir, ha chiuso la sua presentazione davanti alla giuria del Premio nazionale per l’innovazione (Pni) 2016. Al suo fianco sorrideva entusiasta David Lembo, socio e amministratore delegato della startup nata nei laboratori dell’università di Torino. I giurati hanno deciso che quella promessa meritava di avere le gambe lunghe, per continuare a camminare. Così Panoxyvir è stata eletta vincitrice assoluta del Pni 2016. E ha ricevuto il Premio Chiesi Farmaceutici Life Sciences. 


Panoxyvir nasce come spin-off dell’università di Torino. Ultimamente si è formata come Srl ed è titolare del brevetto sugli ossisteroli. La startup si è già aggiudicata 3 premi, tra cui il Bioupper 2016 promosso da Novartis e Cariplo. Il gruppo di lavoro è composto da 8 persone. Oltre ai soci Giuseppe Poli, David Lembo, Valeria Cagno e Andrea Civra vi lavorano come consulenti Maria Chiono, Marco Adami, Carrol Cross e Lionello Jona Celesia.


Panoxyvir ha convinto i giudici, primeggiando tra 65 startup finaliste, grazie agli ossisteroli, una molecola fisiologica, ora coperta da brevetto, dotata di una potente attività antivirale contro il rhinovirus, la principale causa del raffreddore. “Partendo da questa molecola – ha spiegato Civra – siamo al lavoro per sviluppare il primo spray nasale antivirale per la prevenzione e il trattamento del raffreddore”. Secondo Civra, “la forza del nostro spray è questa: non cura i sintomi, ma la causa del raffreddore”. E lo fa “attraverso la stessa sostanza attiva generata nel cavo nasale dal nostro sistema immunitario quando è in corso un raffreddore”.  Panoxyvir sta elaborando lo spray nasale antivirale capace di prevenire e curare il raffreddore con l’uso innovativo di ossisteroli, molecole fisiologiche derivate dall’ossidazione enzimatica del colesterolo. 

http://www.bergamopost.it/ - farmisolazanini.it - unidonna.it

giovedì 10 novembre 2016

Robbie Williams parla della pace ritrovata


All'inizio della sua carriera artistica, Robbie Williams avrebbe voluto fare della musica stile Radiohead ma oggi, dopo 70 milioni di dischi, 18 Brit awards e il recentissimo riconoscimento come Brits Music Icon, Robbie Williams ha fatto pace con sè stesso: "Quello che faccio io non lo fa nessuno - rivendica l'ex Take That - con i miei show voglio intrattenere, tanto che sul mio passaporto non c'è scritto artista o cantante, ma entertainer".


Non è un caso che il suo nuovo lavoro discografico si chiami proprio 'Heavy entertainment show' e che con il suo pop orgogliosamente commerciale, fatto di belle melodie e ritornelli che si stampano in testa, sia indirizzato a tutti: "Qualsiasi cosa si pensi di Trump e Putin è un bene che le due parti del pianeta si parlino, spero che la presidenza di Trump passi alla storia per questo. Se poi - scherza - vogliono qualcuno che li intrattenga un po' sarò felice di fare 'Party like a russian' per entrambi". Nell'album appaiono collaborazioni prestigiose come quelle con John Grant, Rufus Wainwright e Guy Chambers.


«Ho trovato i farmaci giusti! Ma anche mia moglie e i miei figli mi hanno aiutato. Ho una personalità dipendente, vivo tutto al massimo. Oggi sto cercando di indirizzare questa mia disfunzione in positivo: voglio essere un buon marito “al massimo”, un buon padre “al massimo”. Prima c’era solo il mega successo e non mi rendeva felice. Avere una famiglia dà un senso alle cose. Non so come starò domani, ma posso dire che oggi sto molto bene».

fonti: Ansa e VanityFair

lunedì 24 ottobre 2016

Go to SheIn and buy with Halloween's promotion codes

Women and ladies, there is a new opportunity for you about your style because now you could choose clothes and buy them with two sale codes (''DP40'' for 40 % OFF and ''DP45'' for 45% OFF). This promotion is called ''Halloween Goodie Sale'', so from now you must open SheIn website and choose your favourite dress.


sabato 23 luglio 2016

Un Bisio psichiatra alle prese con pazienti instabili ma teneri: 'Confusi e Felici'

Un mediocre psichiatra scopre di avere una malattia agli occhi in grado di portarlo a cecità entro poche settimane, pertanto chiude i rapporti con i propri pazienti, ognuno con la propria psicosi specifica. Si tratta di Marcello (Claudio Bisio), psicanalista cialtrone e cinico, che quindi un giorno cade in depressione e decide di chiudersi in casa e mollare tutto, lasciando tutti i suoi pazienti al loro destino. Ma loro non demordono. 
  

Questo gesto “estremo” non viene accolto bene da Silvia (Anna Foglietta), segretaria di Marcello, che decide di radunare i suoi pazienti per cercare, tutti insieme, di farlo uscire dalla crisi. Che i suoi pazienti non siano il ritratto della stabilità non è certo strano: chi spaccia (Marco Giallini), chi non riesce a recidere il cordone ombelicale con la madre nemmeno a quarant’anni (Massimiliano Bruno), chi sogna di leccare capezzoli a spatola ogni notte (Paola Minaccioni), chi viene tradito dalla moglie (Rocco Papaleo), chi si lamenta (Caterina Guzzanti) del marito (Pietro Sermonti), reso impotente dai tablet; insomma, ce n’è abbastanza.  
  

Strampalati, ma affettuosi e divertenti, i pazienti di Marcello cercheranno in ogni modo di tirargli su il morale. Il gruppetto di strampalati ma affettuosi personaggi, afflitti da varie nevrosi, cercheranno di consolare lo psicanalista e tirargli su il morale, e finiranno per fargli cambiare i valori e vedere la vita in un modo diverso. Nel cast anche Gioele Dix. Il quesito principe è: come si comporterebbe una persona che sa di avere poco tempo prima che la sua vita cambi in maniera irrimediabile? Ecco allora che per sublimare un discorso non proprio spassoso si punta al registro comico, dove a farla da padrone è l’ironia. 


Titolo originale: Confusi e felici
Nazione: Italia
Anno: 2014
Genere: Commedia
Durata: 105'
Regia: Massimiliano Bruno
Cast: Claudio Bisio, Massimiliano Bruno, Anna Foglietta, Marco Giallini, Caterina Guzzanti, Paola Minaccioni, Rocco Papaleo, Pietro Sermonti, Kelly Palacios
Produzione: Italian International Film, Rai Cinema
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 30 Ottobre 2014 (cinema)

credits to: cinematografo.it e cineblog.it